EUROPEAN ORGANIC DAY. IL 23 SETTEMBRE SI CELEBRA L’ECCELLENZA DEL BIO EUROPEO

Il 23 settembre, Giornata europea del biologico, l’occasione ideale per festeggiare il bio e valutare i progressi dell’Europa verso il raggiungimento dell’obiettivo del 25% di superficie biologica entro il 2030.

Alt="Eu Organic Day 23 settembre 2023"

Lanciata ufficialmente nel 2021 dal Parlamento Europeo, dalla Commissione e dal Consiglio dell’Unione europea, questa giornata rappresenta l’occasione, tra l’altro, per valutare le tendenze delle richieste dei consumatori, continuare a sensibilizzare il biologico nella filiera e, infine, definire nuovi obiettivi per il futuro del biologico in Europa.

Janusz Wojciechowski, Commissario per l’Agricoltura e lo Sviluppo rurale, dopo il lancio della prima Giornata, ha espresso soddisfazione per la sua istituzione con queste parole: “Oggi celebriamo la produzione biologica, un tipo di agricoltura sostenibile in cui la produzione alimentare avviene in armonia con la natura, la biodiversità e il benessere degli animali. Il 23 settembre è anche l’equinozio d’autunno, quando giorno e notte sono ugualmente lunghi, simbolo di equilibrio tra agricoltura e ambiente che si adatta idealmente alla produzione biologica. Sono lieto che insieme al Parlamento europeo, al Consiglio e agli attori chiave di questo settore possiamo lanciare questa giornata annuale dell’UE sul biologico, una grande opportunità per aumentare la consapevolezza della produzione biologica e promuovere il ruolo chiave che svolge nella transizione verso la sostenibilità dei sistemi alimentari”.

Perché la Giornata europea del biologico?

Il lancio della Giornata del biologico dell’UE fa seguito al Piano d’azione per lo sviluppo dell’agricoltura bio, adottato dalla Commissione Europea il 25 marzo 2021 ed è volta a sensibilizzare l’opinione pubblica sulle caratteristiche e i benefici delle produzioni biologiche.

L’obiettivo generale del Piano d’azione europeo è di aumentare sostanzialmente la produzione e il consumo di prodotti bio in linea con gli obiettivi delle strategie Farm to Fork e Biodiversità, come raggiungimento almeno del 25% della superficie agricola europea in biologico entro il 2030 (oggi ferma all’9,2%), accompagnato da una parallela riduzione dell’uso dei pesticidi del 50% e dei fertilizzanti del 20%. Il settore biologico ha bisogno degli strumenti giusti per crescere. Per garantirne uno sviluppo equilibrato il Piano d’Azione UE prevede 23 azioni, strutturate attorno a tre assi principali, che sono:

  1. incremento dei consumi
  2. aumento della produzione
  3. miglioramento della sostenibilità del settore 

Su queste priorità si costruirà il futuro del biologico europeo, verso una sostenibilità ambientale sempre più necessaria.

UE Organic Awards

Al fine di stimolare la crescita della domanda di prodotti biologici da parte dei consumatori e aumentare la consapevolezza sulle caratteristiche qualitative e sui vantaggi della produzione bio, il Piano d’Azione ha previsto il lancio di un concorso a premi chiamato EU Organic Awards. Questi premi riconosceranno l’eccellenza lungo le filiere biologiche, scegliendo i protagonisti migliori e più innovativi nella produzione biologica nell’Ue. La cerimonia di premiazione si svolgerà a Bruxelles il 23 settembre 2023 proprio in occasione della giornata del biologico dell’UE.

I risultati dell’indagine di mercato, sul settore biologico italiano nell’ambito del progetto Being Organic in Eu.

Alt="campi coltivati con metodo biologico aumentano la biodiversità del 30 per cento"

L’AGRICOLTURA BIO AUMENTA FINO AL 30% LA BIODIVERSITÀ

Alt="guida del consumatore Being Organic In Eu"

Scopri il biologico europeo con la guida Being Organic in Eu

Alt=" rete italiana dei comuni liberi da pesticidi chimici"

I TERRITORI AMANO IL BIO – IN TOUR –

BEING ORGANIC EU AL CENTRO DELL’ORGANIC FOOD CONFERENCE

L’AGRICOLTURA BIOlogica È PIÙ RESILIENTE AL CLIMA ESTREMO

IL NUOVO PIANO D’AZIONE UE PER IL BIOLOGICO

IL CIBO BIOLOGICO È PIÙ SANO

Alt="Organic food"

IL CIBO BUONO VIENE DALLA BUONA SALUTE DEL SUOLO